Breadcrumbs

Chi si aspetta di vedere una rivoluzione sociale “pura” non vivrà abbastanza da vederla. È una persona che rende omaggio verbale alla rivoluzione, senza comprendere cosa sia una rivoluzione. (Lenin)

Ci sono marxisti di ogni sorta: alcuni hanno letto molto, altri meno. Alcuni si sono presi la briga di penetrare l’essenza del metodo marxista, di studiare attentamente la dialettica, mentre altri si limitano a scivolare sulla superficie, limitandosi a quel genere di volgare determinismo economico che può avere la sua utilità nell’agitazione, ma che è del tutto estraneo al marxismo.

Dal 2 Maggio la Bolivia è scossa da un nuovo sciopero generale convocato dalla Cob (Central Obrera Boliviana, principale sindacato del paese. ndr.). Infatti la tregua concessa al nuovo presidente Mesa da parte delle masse boliviane è durata ben poco. Il nuovo sciopero generale indefinito è stato preparato da una serie di mobilitazioni che hanno attraversato tutti i settori della società. Il 15 aprile migliaia di persone hanno partecipato ad una manifestazione a La Paz nella quale il dirigente della Cob Jaime Solares ha dichiarato che: “in Bolivia è in corso una guerra all’ultimo sangue”.

Venezuela: a due anni dal fallito colpo di Stato

L’appello in solidarietà alla rivoluzione bolivariana, lanciato a livello internazionale dalla redazione del sito web “In defence of Marxism” sta riscuotendo un successo straordinario. In Pakistan più di cinquanta deputati hanno sottoscrito il testo! Ma la novità più rilevante è costituita dall’appoggio pubblico dato alla campagna dal Presidente della Repubblica, Hugo Chavez Frias.

Campagna di Solidarietà con la rivoluzione bolivariana

Scarica il nuovo appello in formato .pdf

Eventi drammatici stanno svolgendosi in Venezuela.. Le forze di opposizione hanno lanciato più volte pesanti offensive contro il governo Chavez. Uno dopo l’altro tutti questi tentativi sono falliti: il colpo di Stato dell’aprile 2002, la serrata padronale nel dicembre 2002 e il Gennaio 2003, il referendum revocatorio dell’agosto 2004.

Un inferno creato dal capitalismo

NO all’intervento imperialista

Haiti é sconvolta da una guerra civile sanguinosa. Duecento anni fa fu il primo paese dell’America Latina a guadagnarsi l’indipendenza e ad abolire la schiavitù. Allora la vecchia Saint Domingue era uno dei paesi più prosperi del mondo, il primo produttore mondiale di zucchero del pianeta. Fu anche il primo, e l’unico, luogo dove gli schiavi neri sconfissero i latifondisti bianchi, guidati dai Giacobini Neri di Toussant l’Overture.

Il socialismo è la sola via per la rivoluzione in Venezuela!

Si vivono giorni decisivi in Venezuela. Le forze di opposizione al governo del Presidente Chavez hanno lanciato una nuova offensiva dopo il fallimento dei due precedenti tentativi controrivoluzionari, il colpo di Stato dell’aprile 2002 e la serrata padronale nel dicembre 2002 e il Gennaio 2003.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video