Breadcrumbs

A un passo dal potere

Proprio mentre questo testo giungeva in redazione Tv e radio annunciavano le dimissioni del presidente Carlos Mesa. Dimissioni frutto della pressione delle masse che aprono una nuova fase nella crisi rivoluzionaria in atto in Bolivia. Continueremo a seguire gli avvenimenti con aggiornamenti regolari sul nostro sito.

 

Rivoluzione e controrivoluzione in Bolivia

 

 
 
Con una mossa tattica a sorpresa, e con un discorso dai toni durissimi rivolto alle parti sociali in lotta, il presidente ad interim Carlos Mesa annunciava domenica scorsa (6 marzo) le proprie dimissioni rifiutate il giorno dopo, unanimemente dal congresso.

Un colpo schiacciante alla controrivoluzione

Alle 4.03 della mattinata di oggi, il Consiglio Nazionale Elettorale del Venezuela (CNE) ha annunciato il risultato del referendum revocatorio al governo del presidente venezuelano Hugo Chàvez Frìas. Il 94,94% del voto elettronico scrutinato rivela che l’opposizione non ha ottenuto più voti di quelli necessari a Chavez per rimanere. Il “no” ha ottenuto 4.991.483 voti, che rappresenta il 58,85% dell’intera votazione, mentre il “si” ha ottenuto 3.576.517 voti, che rappresenta il 41,74% dell’intera votazione.

Un altro scacco alla reazione

In cinque anni e mezzo il progetto bolivariano incarnato dal presidente Chavez si è presentato ben otto volte davanti agli elettori. Ebbene, lo scorso 15 agosto - come ha dovuto riconoscere lo stesso Carter, l’expresidente Usa che “controllava” che il voto fosse democratico - un 59% (circa 6milioni di elettori) hanno votato a favore di Chavez, mentre un 41% votava contro.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video