Breadcrumbs

Le prossime elezioni per l’Assemblea Nazionale, che si terranno il prossimo 26 Settembre, rappresentano una sfida importante per il futuro della Rivoluzione Bolivariana. Nei mesi che precedono le elezioni il Venezuela si ritrova in una situazione altamente instabile. La contro-rivoluzione è passata all’offensiva, e sfrutta il proprio potere economico per provocare il crollo delle scorte di generi alimentari, attraverso il sabotaggio e l'accaparramento.

Una battaglia decisiva si sta svolgendo all’interno del PSUV in Venezuela, una battaglia che riguarda le candidature al parlamento per il partito nelle prossime elezioni. La sinistra sta combattendo una battaglia impari, poichè i candidati della destra hanno avuto molte più risorse e sostegno ufficiale dal partito a livello locale rispetto ai candidati che rappresentano veramente i lavoratori e i poveri. E’ una battaglia cruciale nella rivoluzione venezuelana.

Difendere la rivoluzione cubana! 

 
La rivoluzione cubana si trova ad affrontare ulteriori attacchi da parte delle potenze capitalistiche. C'è una campagna diffamatoria e isterica su scala internazionale, che dimostra ancora una volta di più l'odio dei borghesi per una rivoluzione, che a dispetto dei suoi errori e delle difficoltà resiste e continua  a rappresentare un polo di attrazione per i lavoratori e i contadini dell’America Latina e a livello internazionale.

Nel percorso che porterà alle elezioni di settembre, l’opposizione si sta preparando su diversi fronti. Da una parte c’è il sabotaggio economico, dall’altra le manovre degli elementi di destra presenti all’interno dello stesso movimento bolivariano. Nel frattempo, tutto questo sta esercitando un effetto di radicalizzazione a sinistra.

Il Movimento al Socialismo (MAS) risulta confermato come prima forza nazionale alle elezioni del 4 di aprile. Alle precedenti elezioni municipali del 2004 il MAS aveva vinto in 80 dei 327 comuni del paese ma in nessuna dei capoluoghi regionali né nelle cittá importanti, mentre alle regionali del 2005 aveva conquistato il governo solo nelle regioni di Chuquisaca, Potosí ed Oruro. Oggi il MAS é maggioranza nei consigli comunali di Cobija, Cochabamba e della popolosa El Alto, terza cittá del paese. Le proiezioni sulla base dei primi scrutini gli attribuiscono anche i governi regionali di Potosí, La Paz, Cochabamba, Chuquisaca, Oruro e probabilmente Pando.
Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video