Breadcrumbs

Alle prossime elezioni comunali e provinciali la Federazione del Prc di Modena si presenterà con liste e candidati alternativi a quelli del Partito democratico, una chiara inversione di tendenza rispetto al passato. Di seguito potrete leggere la nota con cui Francesco Giliani, segretario del circolo cittadino e candidato a sindaco, presenta la lista del Prc per le elezioni comunal.

---
LISTA PRC DI MODENA:
giovane, operaia e di lotta, ecco il vero schiaffo alla “casta”!


Mentre tutti i partiti parlano delle crescenti difficoltà nell’arrivare alla famigerata “quarta settimana”, Rifondazione Comunista costruisce una lista per le elezioni amministrative che include la più alta percentuale di operai, precari e lavoratori dipendenti in genere. Persone che fanno politica per passione e non per rampantismo, persone che non vogliono chinare la testa, rassegnate, di fronte alla più profonda crisi economica degli ultimi decenni. E’ una lista fatta di compagni che lottano in prima persona, sul proprio luogo di lavoro e col sindacato, contro i bassi salari, la precarietà, i licenziamenti e tutte le forme di oppressione della società capitalista (razzismo, sessismo ecc.).

Siamo orgogliosi di presentare questa lista comunista, fatta di gente comune (lavoratori, pensionati, studenti) con un’abitudine molto sgradevole per i potenti: diciamo quello che pensiamo e facciamo quello che diciamo! In Consiglio Comunale sapremo essere un “megafono” per le esigenze popolari, con coerenza e senza partecipare al teatrino dei politicanti di turno.

Candidiamo delegati ed attivisti sindacali dell’industria metalmeccanica come Matteo Parlati (delegato Fiom-Cgil alla Ferrari), Daniele Prampolini, segretario del circolo di Rifondazione Comunista alla Terim, Antonio Serena, Giovanni Colletta ed anche Eugenio Scognamiglio, ex delegato sindacale alla Maserati, licenziato ingiustamente dall’azienda dopo essere stato tra i protagonisti della lotta di dicembre contro il licenziamento vergognoso di 112 precari; sono presenti nella nostra lista anche lavoratori di altre categorie, da Antonio Negrogno, infermiere del 118 dove è tra i fondatori del Cobas-Sanità, a Simona Bolelli e ad Antonella Minelli, delegata sindacale alla Simint, azienda tessile con centinaia di lavoratori. E’ tra i nostri candidati anche l’avvocato Mario Marcuz, impegnato da anni nella difesa dei diritti dei lavoratori e degli immigrati.

La lotta alla precarietà nel settore privato e nella pubblica amministrazione, è uno dei nostri obiettivi. Siamo l’unica lista che candida un precario come sindaco (Francesco Giliani, insegnante) e che vede la presenza di diversi precari impegnati nella lotta per rovesciare questa condizione sociale terribile voluta dai padroni (Matteo Cristiani, Enza Cozzolino, Paolo Formicola, Simona Bolelli).

Il tema dell’immigrazione e dei diritti civili è per noi un terreno fondamentale: chiediamo un’estensione dei diritti di cittadinanza per i migranti, la chiusura del Cie ed anche l’istituzione presso il Comune di un registro delle unioni civili e di un albo per il testamento biologico. Per marcare questo nostro impegno candidiamo come capolista Paula Nolff Herrera, migrante, donna, impegnata con coerenza da anni sul terreno della lotta per i diritti civili e contro le derive securitarie e razziste.

I militanti del PRC sono stati in prima fila, nell’autunno, nel movimento di massa che ha contrastato la distruzione della scuola pubblica pianificata dal governo reazionario di Berlusconi. Per noi quella battaglia continua e nelle nostre liste figurano studenti universitari (Chiara Chioetto, Matteo Pirazzoli) ed insegnanti (Enza Cozzolino, Francesco Giliani) che nelle mobilitazioni in difesa della scuola pubblica ci sono stati e ci saranno.

Siamo anche la lista più giovane, con un’età media inferiore ai quarant’anni, anche se contiamo tra le nostre fila militanti con diversi decenni di esperienza alle spalle (Tullio Artusi, Emer Ricchetti, Valerio Guaitoli, Angela Bellei, Roberto Palumbo, Vittorio Tirelli).

Votare Rifondazione Comunista significa dare forza a chi si batte, sul serio, per cambiare questo mondo sempre più ingiusto.

*segretario del circolo PRC “Gramsci” di Modena

Joomla SEF URLs by Artio