Breadcrumbs

“Qualcosa di antico, anzi di nuovo” era lo slogan che il Psi di Craxi adottò nella sua ultima campagna elettorale a Firenze. Questo slogan si presta tutt'oggi a presentare la proposta elettorale con cui Rifondazione ha deciso di affrontare le prossime amministrative di Firenze. Con 35 voti a favore, 27 contrari e 7 astenuti il Cpf di Firenze ha infatti deciso di formare una coalizione insieme alla lista “Valdo Spini, insieme per Firenze”.

Subito dopo il congresso, avevamo valutato positivamente l’entrata in segreteria, in vista di un’annunciata “gestione unitaria” orientata verso un declamato impegno alternativo a quello che aveva caratterizzato il partito sino a quel momento, e in virtù della possibilità di occuparci del settore scolastico all’interno della segreteria per contribuire al radicamento del partito.


Nel Prc torinese cresce l’insoddisfazione verso una gestione sempre più simile, nei metodi e nei contenuti, a quella pre-congresso e, nel contempo, prende piede il tentativo di rafforzare un opposizione interna di sinistra. Il primo forte segnale è emerso nel Cpf tenutosi il 9 febbraio.

Il 16 gennaio 2009, nella sede del circolo di Battipaglia, si teneva il Cpf di Salerno (a maggioranza vendoliana), che doveva "formalizzare" l’ormai tradizionale accordo del partito della Rifondazione Comunista con il Centro Sinistra capeggiato da Villani (presidente, ex Margherita, uscente della provincia di Salerno) per le prossime elezioni amministrative provinciali. Formalizzare in quanto il segretario della federazione, Rocco Falivena, aveva già annunciato in conferenza stampa, (prima del voto del Cpf), il sostegno del partito al presidente uscente della giunta provinciale.
Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video