Breadcrumbs

Institution of Mechanical Engineers ha recentemente pubblicato uno studio sulla capacità di produzione di beni alimentari a livello mondiale in rapporto al previsto aumento della popolazione.

“L’accumulazione di ricchezza a un polo è quindi contemporaneamente accumulazione di miseria, di tormento lavorativo, di schiavitù, di ignoranza, di abbruttimento e di degradazione morale al polo opposto…”

Karl Marx, Il Capitale

Un recente studio della Banca d’Italia sulla ricchezza delle famiglie rivela che in due anni (dal 2010 al 2012) il reddito medio delle famiglie italiane è calato del 7,3%, metà dei nuclei famigliari non raggiunge 2mila euro al mese e il 20% non arriva neanche a 1.200 euro.

 Dal 2007 l’economia mondiale è impantanata in una profonda crisi. La borghesia ha tentato di tutto per uscirne: dal “quantitative easing” (QE), all’azzeramento dei tassi di interesse alla socializzazione delle perdite bancarie, ma tutto inutilmente. Perché una versione moderna del keynesismo non può funzionare?

Di fronte al declino inarrestabile dell’economia italiana e delle condizioni di vita dei lavoratori, il progetto dell’Europa unita, da Maastricht all’euro, appare sempre più un incubo. Attacchi all’euro arrivano da sinistra (all’ultimo congresso del Prc c’erano emendamenti esplicitamente anti-euro) e da destra. Come prima l’Europa veniva presentata come una panacea, ora è la fonte di ogni problema e l’uscita dall’euro, si afferma, basterebbe a salvare l’Italia dalla catastrofe. In realtà, il declino del capitalismo italiano è iniziato prima dell’euro e proseguirebbe fuori dall’euro. Senza un programma di trasformazione complessiva della società, uscire dall’euro non risolverebbe nulla.

Obama-and-Marchionne2Alcuni accenni sulla fusione Fiat-Chrysler annunciata da Marchionne il primo gennaio su cui torneremo più diffusamente in futuri articoli.
È stato già osservato correttamente come Chrysler venga pagata in gran parte con i soldi di Chrysler stessa.

Il dissesto patrimoniale di Banca Carige ha destato nell'opinione pubblica cittadina notevole stupore ed apprensione soprattutto fra le Istituzioni pubbliche, fra le associazioni di categoria,e beninteso fra i dipendenti ed i clienti della Banca. L'istituto di credito in questione ha una tradizione molto antica nella Regione Liguria e soprattutto nella città di Genova.

“Il nome di una cosa è per sua natura del tutto esteriore. Se so che un uomo si chiama Jacopo, non so nulla sull’uomo. Così nei nomi di denaro, lira, sterlina, tallero, ducato, ecc. scompare ogni traccia del rapporto di valore”.
Karl Marx

Queste poche parole dal primo libro del Capitale potrebbero da sole aiutarci ad orientarci nell’affollato dibattito che attorno alla questione dell’euro vede la sinistra in un crescente stato confusionale.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video