Breadcrumbs

 Per le masse sofferenze senza precedenti

Negli ultimi cinque mesi in cui il nuovo governo di coalizione guidato dal PPP è stato in carica i lavoratori e le masse già impoverite hanno attraversato sofferenze sociali ed economiche mai viste nella travagliata storia del Pakistan. I prezzi del cibo sono aumentati di oltre il 200%, mentre la benzina che era a 47 Rupie al litro sotto l’ultimo governo ora,  da quando i rappresentanti del PPP sono saliti al potere, è a 87 rupie al litro. Dopo gli aumenti relativamente contenuti nelle tariffe dell’elettricità ieri il governo ha annunciato un aumento dei prezzi del 31%.

Ancora prima che arrivassero tutti i risultati il Presidente Musharraf è apparso alla televisione statale pakistana, spiegando che il voto è “la voce della nazione” e che la “madre delle elezioni” deve essere accettata. In realtà questa è stata la madre di tutti i brogli.

Abbiamo appena ricevuto questo rapporto estremamente importante da parte dei compagni pakistani. Spiega come l’assassino di Benazir Bhutto abbia avuto l’effetto di un catalizzatore che ha spinto le masse verso la strada della rivoluzione. La situazione sta cominciando ad assomigliare a quella della Russia zarista dopo la domenica di sangue del gennaio 1905. I marxisti pakistani di The struggle stanno giocando un ruolo guida nel movimento di massa, come dimostra chiaramente il rapporto. Attraverso la combinazione dell’idea della rivoluzione socialista con rivendicazioni di transizione democratiche stanno guadagnandosi l’ascolto delle masse e preparando il terreno per sviluppi rivoluzionari importanti in questo enorme paese dell’Asia che conta 160 milioni di abitanti.

Le masse vogliono agire contro i cospiratori 
 

L’assassinio di Benazir Bhutto ha generato un’esplosione di rabbia popolare. Il Pakistan è in preda a rivolte ed a proteste di massa. La società è stata scossa fino alle fondamenta. Le strade di ogni città e villaggio hanno assistito allo straripare di emozioni umane nel loro stato più elementare. L’esercito e la polizia sono impotenti e non riescono a fermare la marea di indignazione. Il governo è scosso in profondità.
 
Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video